Mostra fotografica di Mario Viola "Scattate a Mezzocorona"

Da lunedì 22 aprile a domenica 5 maggio 2019 presso Palazzo della Vicinia-Centro di documentazione

”SCATTATE A MEZZOCORONA” mostra di fotografie di MARIO VIOLA

Il fotografo interpreta la Borgata di Mezzocorona nelle visioni panoramiche, negli scorci suggestivi del centro storico, nelle architetture moderne, ma anche nelle feste tradizionali e negli eventi del paese. Una prima mostra dell’autore interpretava la campagna (“Il risveglio della natura”, 2013), con questa esposizione invece è ritratto il paese nelle sue peculiarità storiche, artistiche, architettoniche e territoriali.

 

Inaugurazione 22 aprile ore 11.00.

Orari di apertura:

domenica e festivi (22, 25, 28 aprile, 1 e 5 maggio): ore 10.00-12.00 e ore 14.00-19.00

sabato (27 aprile e 4 maggio): ore 15.00-19.00.

“Mezzocorona è la Borgata Rotaliana dove sono nato ed ho vissuto fino all’età di 20 anni , tutta la fase della mia gioventù, proprio nella casa bianca che si vede davanti a Castel Firmian nel poster della mostra, ovvero presso le Cantine Martinelli.

In seguito la storia familiare mi ha portato altrove.

Il mio paese comunque è e resta Mezzocorona: solare, altruista, creativo, sobrio.

Lì ho vissuto bene altri tempi, altre consuetudini ma sempre con la bellezza del vivere sereni con la mia numerosa e allegra famiglia.

Curo la nostalgia tornandoci sempre con affetto e curiosità.

Partecipo alle manifestazioni in compagnia degli amici di allora e dei nuovi e più giovani

La catena di eventi che ho seguito sono: il carnevale, la sagra del paese, il festival Solstizio d’Estate, il Settembre Rotaliano, la Casa di Babbo Natale, l’intensa attività della biblioteca a favore di ragazzi ed adulti e le mostre a palazzo della Vicinia, le promozioni della Proloco nel paese e sul Monte, tutte con il contributo di tanti volontari. Ho fotografato inoltre l’attività prevalente, la viticoltura, che, con il concorso in forma cooperativa di tanti agricoltori, ha creato il polo del vino della Cantina MezzaCorona. Ho tenuto anche presenti i singoli vignaioli con produzioni molto qualificate.

La dimensione di questa comunità, pur in presenza di fenomeni di crescita moderna, conserva la schiettezza di un tempo, anzi del “mio tempo”.

Buona lettura del mio racconto per immagini.                             Mario Viola”

Venerdì, 22 Febbraio 2019 - Ultima modifica: Mercoledì, 17 Aprile 2019